Mostra conclusiva Progetto "Arte" a.s. 2018-2019

PROGETTO ARTE   A. S. 2018 / 2019

Per il quarto anno consecutivo la nostra scuola ha riproposto il Progetto Arte, fortemente voluto dalla preside Dott.ssa Concetta Riccardo e coordinato dall’insegnante referente Maria Ausiello.

Insegnare ai bambini a riconoscere la “bellezza”, anzi educarli a rispettarla, realizzarla, apprezzarla e valorizzarla in ogni sua forma e disciplina è stato, anche per l’Anno Scolastico 2018-19, uno tra gli obiettivi più significativi della nostra Scuola.

Educare al bello è educare l’anima. Significa, cioè, ostacolare degrado, insensibilità, contrasti e separatezza per favorire armonia, incontro, conoscenza e identità.

Un obiettivo che aderisce perfettamente alla realtà italiana. La nostra nazione, infatti, possiede il più grande ed ammirato patrimonio artistico del mondo. Siamo, cioè, un super-potenza culturale che deve trovare proprio nell’entusiasmo e nella passione dei più giovani gli interpreti ed i continuatori di una tradizione senza pari.

 L’offerta educativa della nostra scuola, pertanto, è stata ancora più ricca rispetto alle precedenti edizioni. Sono stati affiancati, infatti, ai nomi di pittori come Caravaggio, Van Gogh, Picasso, Klee, Mirò, Haring, Modigliani, Ligabue, Klimt, i maggiori esponenti delle correnti artistiche che spaziano dall’Impressionismo di Monet e Gauguin al Puntinismo di Seurat e Signac per approdare al Futurismo di Boccioni, Balla e Carrà con la conseguente riproduzione di alcune loro famose opere esposte dal 10 al 17 maggio 2019, in una “personalissima”, nonché riuscitissima e graditissima “Mostra di Pittura”, allestita nella sala M. Fusco della nostra scuola. Gli alunni che hanno esposto sono i piccoli di cinque anni della Scuola dell’Infanzia e quelli delle terze, quarte e quinte classi della Scuola Primaria. Il Progetto Arte quest’anno, inoltre, ha previsto, durante la mostra di fine anno scolastico, una sezione dedicata alla progettualità eTwinning.

Nel mese di aprile, ancora, durante l’evento “Un giorno con Ermete Liguori”, sono state esposte e analizzate alcune tra le opere più significative del noto maestro la cui vita, la sua tecnica e il suo messaggio artistico ci è stato egregiamente illustrato dalla dottoressa Francesca Liguori.

Nel mese di dicembre, inoltre, le docenti delle classi 5e hanno accompagnato gli alunni alla mostra de “Il Futurismo” ospitata nella Cappella Palatina del Maschio Angioino di Napoli dove erano esposte le straordinarie opere di Boccioni, Balla, Carrà, Severini e tanti altri artisti di rilevanza internazionale e oggetto di studio degli stessi alunni.

Il viaggio ha previsto anche una visita alla sala dei Baroni e all’area archeologica circostante.

Tutte le iniziative sono state il logico completamento del discorso avviato nelle scorse edizioni allo scopo di sensibilizzare gli alunni e le loro famiglie al grande tema dell’arte e dei suoi maggiori protagonisti. Si è inteso, quindi, non solo educare alla bellezza, alla comprensione dei messaggi dell’arte, a stimolare lo spirito di osservazione, al saper analizzare le opere di artisti, a sviluppare il pensiero creativo ma persino, e non meno importante, a scoprire e valorizzare il talento dei nostri piccoli artisti.

Anche quest’anno dunque, si può affermare con orgoglio che tutti gli alunni, dai più piccoli ai più grandi, hanno manifestato un ottimo grado di partecipazione, di interesse, di entusiasmo e di impegno verso ogni proposta didattica e conoscitiva relativa al progetto Arte. I bambini, hanno con passione dato vita a eventi belli e significativi, condividendo con adulti e più piccoli, l’immaginazione e le sensazioni derivanti dall’esperienza.

L’arte, non dimentichiamolo, comunica storie che colorano l’immaginazione e arricchiscono la memoria.

                

                               

                                 

              ?